Articoli

44° Report settimanale di Garanzia Giovani

Continuano le iscrizioni al programma Garanzia Giovani. Rispetto alla scorsa settimana emerge un significativo aumento di circa 11mila unità. Al 25 marzo 2015 le registrazioni sono 476.191 e rappresentano l’85,0% del bacino di riferimento rappresentato da 560.000 giovani Neet.

Su un totale di 233.907 giovani presi in carico, sono 49.190 quelli cui è stata proposta una misura. Il valore è in costante aumento e mostra una crescita del 43,1% rispetto al mese precedente.

Le Regioni con il maggior numero di adesioni sono: la Campania con l’11% del totale, la Sicilia l’11% e il Lazio il 9%. Queste Regioni insieme assorbono circa il 31% delle adesioni totali.

 

Le aziende continuano ad inserire vacancy sul portale nazionale direttamente o per il tramite delle Agenzie per il lavoro. Ad oggi, le opportunità di lavoro pubblicate dall’inizio del progetto sono pari a 41.961, per un totale di posti disponibili pari a 60.330; di queste 6.993 vacancy sono ad oggi attive, per un totale di 9.484 posti disponibili. Il 73% delle occasioni di lavoro è concentrata al Nord, il 12,5% al Centro e il 14,4% al Sud; lo 0,1% rappresenta le occasioni di lavoro all’estero.

43° Report settimanale di Garanzia Giovani

Al 19 marzo 2015, i giovani che si sono registrati sono 465.785 (circa 12 mila in più rispetto alla scorsa settimana) e rappresentano l’83,2% del bacino di riferimento rappresentato da 560.000 giovani Neet.

 

Questo incremento, rispetto all’ultima rilevazione, va letto come il risultato di un costante e progressivo consolidamento del sistema informativo che ha permesso di migliorare il flusso delle informazioni dai sistemi informativi regionali a quello centrale.

Su un totale di 227.141 giovani presi in carico, sono 43.761 quelli cui è̀ stata proposta una misura.

Lunedì̀ è̀ iniziata l’esperienza di Servizio Civile Nazionale per i primi giovani che hanno scelto questa misura del piano. Si tratta di 948 ragazzi, di cui 943 cittadini italiani e 5 stranieri, impegnati in 227 progetti distribuiti nelle varie Regioni che hanno aderito alla misura. I progetti riguardano diversi settori: ambiente, assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile.

Le aziende continuano ad inserire vacancy sul portale nazionale o tramite le Agenzie per il lavoro. Ad oggi, le opportunità pubblicate dall’inizio del progetto sono pari a 41.069, per un totale di posti disponibili pari a 59.198; di queste 7.032 vacancy sono ad oggi attive, per un totale di 10.039 posti disponibili.

 

Il 73,4% delle occasioni di lavoro è concentrata al Nord, il 12,5% al Centro e il 14,0% al Sud; lo 0,1% rappresenta le occasioni di lavoro all’estero.

42° Report settimanale di Garanzia Giovani

Il numero dei ragazzi registrati al programma Garanzia Giovani ha superato le 453 mila unità con un incremento di circa 12 mila unià̀. 

La Campania è la regione che riporta il numero più alto di registrazioni con una rappresentanza pari al 14% del totale, il 13% proviene dalla Sicilia e il 7% dal Lazio. 

Crescono le offerte di lavoro, oltre a quelle pubblicate dalle aziende sul sito nazionale vanno aggiunte le opportunità legate alle attività che stanno svolgendo le singole Regioni. Regioni che partono da situazioni diverse sotto il profilo della robustezza dell’economia, ma che tutte si stanno attivando per l’attuazione del piano. La programmazione attuativa, anche se risulta molto differenziata in base alle varie Regioni, ha raggiunto un impegno di euro 957.349,84 pari al 63,3% rispetto al miliardo e mezzo della disponibilità complessiva del Programma. Le risorse previste per la realizzazione delle misure devono essere impegnate entro il 31 dicembre 2015 e spese entro il 31 dicembre 2016. 

 

Continua l’inserimento di offerte di lavoro sul portale nazionale direttamente o per il tramite delle Agenzie per il lavoro. Ad oggi, le opportunità di lavoro pubblicate dall’inizio del progetto sono pari a 38.453, per un totale di posti disponibili pari a 55.657; di queste 5.761 vacancy sono ad oggi attive, per un totale di 8.615 posti disponibili. 

 

41° Report settimanale di Garanzia Giovani

Sono più di 441 mila i ragazzi complessivamente registrati presso i punti di accesso della Garanzia Giovani. Non si osservano variazioni rispetto al genere e all’età del bacino dei registrati, costituito per il 51% da ragazzi e per il 49% da ragazze. 

La Campania è la Regione che ha il numero più alto di registrazioni con una rappresentanza pari al 14% del totale (60.064), il 13% (55.495) proviene dalla Sicilia e il 7% (33.076̀) dal Lazio. 

Queste Regioni assorbono circa il 32% delle adesioni totali. Il rapporto tra adesioni (520.679 unità) e registrazioni (441.480 unità) è pari a 1,18 ovvero, in media, ciascun ragazzo effettua più di una adesione al programma. Tuttavia, in media i giovani tendono a scegliere principalmente la Regione di residenza o Regioni ad essa limitrofe, ciò è tanto più vero in particolare per i giovani residenti nelle zone del Centro-Nord mentre nelle Regioni del Mezzogiorno, ove il fenomeno della mobilità è maggiormente diffuso, sono più alte le opzioni rivolte ad altre Regioni in particolare del settentrione. 

Le aziende inseriscono le vacancy direttamente sul portale nazionale o tramite le Agenzie per il lavoro. Ad oggi, le opportunità di lavoro complessive pubblicate dall’inizio del progetto sono pari a 37.356, per un totale di posti disponibili pari a 54.140; di queste 5.576 vacancy sono ad oggi attive, per un totale di 8.743 posti disponibili. 

 

Il 74,1% dei posti disponibili sono costituiti da contratti a tempo determinato, l’11,6% a tempo indeterminato, l’8,1% contratti di tirocinio, il 2,2 % sono contratti di collaborazione, 2,1% lavoro autonomo, 1,6% apprendistato e lo 0,2% lavoro accessorio. 

 

40° Report settimanale di Garanzia Giovani

Continuano le adesioni al programma da parte dei giovani.  La platea dei ragazzi Neet che si sono registrati è di 431.405 al 26 febbraio 2015. Nel report si evince che, sulla base delle risorse disponibili e la spesa massima assegnata a ciascuna misura ammissibile, sarà possibile raggiungere nel biennio 560.000 giovani Neet costituenti il bacino di riferimento. Il numero dei giovani registrati nella settimana di analisi aumenta di circa 10.000 unità; mentre rispetto al 26 gennaio scorso, l’incremento relativo è pari al 10,6%.

I giovani presi in carico dai servizi accreditati sono 200.691: il dato mostra un incremento del 17,9% nell’ultimo mese. La quota di ragazzi a cui è stata proposta una misura è pari al 14,7% al 26 febbraio 2015, un valore che mostra una crescita del 20,5% rispetto al mese precedente.

Le aziende continuano ad inserire vacancy sul portale nazionale direttamente o per il tramite delle Agenzie per il lavoro. Le opportunità di lavoro complessive pubblicate dall’inizio del progetto sono pari a 36.363, per un totale di posti disponibili pari a 52.798; di queste 6.444 vacancy sono ad oggi attive, per un totale di 10.275 posti disponibili.

Le Regioni con il maggior numero di adesioni sono: la Campania con il 12% del totale (59.038 adesioni), la Sicilia l’11% (53.833 adesioni) e il Lazio 9% (44.130). Queste Regioni insieme assorbono circa il 32% delle adesioni totali.

39° Report settimanale di Garanzia Giovani

Il numero dei ragazzi registrati a Garanzia Giovani ha superato le 421 mila unità. Nel periodo intercorso dall’ultima lettura dati si rileva un incremento di circa 9 mila unità. Il 51% sono ragazzi e il 49% ragazze. Si conferma il progressivo incremento della quota femminile al crescere dell’età, che raggiunge il 55% delle registrazioni per le giovani donne di età superiore ai 25 anni. Il 72,9% delle occasioni di lavoro sono concentrate al nord, il 12,8% al Centro e il 14,2% al Sud; lo 0,1% rappresenta le occasioni di lavoro all’estero.

Le aziende continuano ad inserire vacancy sul portale nazionale direttamente o per il tramite delle Agenzie per il lavoro. Le opportunità di lavoro complessive pubblicate sono 34.153, per un totale di posti disponibili pari a 48.878; di queste 5.164 vacancy sono ad oggi attive, per un totale di 7.785 posti disponibili.

 

Dopo il primo avvio il Programma entra nel vivo mettendo a disposizione, con i bandi regionali, occasioni di ingresso (tirocini, apprendistato, corsi di formazione, posti di lavoro, servizio civile) nel mercato del lavoro coerente con le misure del Piano.